Rifugiati ucraini e immigrazione in Danimarca

This post is also available in: Inglese Norvegese Bokmål Danese Finlandese Svedese Estone Lettone Lituano Arabo Cinese semplificato Francese Tedesco Giapponese Polacco Russo Spagnolo Ungherese Ucraino Olandese

La Danimarca è un paese dell’Europa settentrionale che ospita alcune delle più grandi storie vichinghe. Con una popolazione di appena 6 milioni di abitanti, il Paese continua ad accogliere nuovi arrivati da diverse parti del mondo. La pace e la stabilità politica della Danimarca hanno permesso di accogliere rifugiati, richiedenti asilo e persone in fuga da Paesi in guerra come l’Afghanistan, la Siria, il Libano e recentemente l’Ucraina.

Sebbene alcuni possano sostenere che la Danimarca sia chiusa agli immigrati, il fatto è che la Danimarca accoglie persone che si impegnano a fare del loro meglio non solo per cambiare la propria vita, ma anche per contribuire all’economia del Paese. Non importa se siete un guru dell’ICT, un nerd della medicina, un eccellente professionista del business o altro, la Danimarca ha un posto per voi.

Ogni anno, la Danimarca accoglie persone da ogni parte del mondo che arrivano come rifugiati, richiedenti asilo, lavoratori, studenti, ricercatori, studenti in scambio culturale e molto altro. In  poche parole, ci sono tanti modi in cui le persone vengono in Danimarca. La cosa più importante è che qualsiasi cosa vi porti in Danimarca deve essere legale e approvata dalle autorità di immigrazione. Se uno  entra di nascosto nel Paese senza  seguire le corrette procedure di immigrazione, la Danimarca sarà un’esperienza infernale per voi. Essere un immigrato senza documenti in Danimarca è solo un  grande NO per chiunque si aspetti che la vita scorra liscia. 

Modi per venire in Danimarca

È importante sottolineare che ci sono molti modi alternativi per venire in Danimarca. Ma, alla fine di tutto, la scelta di trasferirsi in Danimarca deve essere legalmente riconosciuta dalle autorità danesi. In sostanza, le autorità danesi preposte all’immigrazione devono elaborare completamente il vostro ingresso prima di essere considerati residenti in Danimarca.

Per comodità, classifichiamo le modalità di trasferimento in Danimarca in 3 categorie;

Immigrazione normale

È il caso in cui una persona che vive in un altro Paese è autorizzata a trasferirsi in Danimarca per motivi di studio, ricerca, cultura, religione o lavoro.

Immigrazione rafforzata

In caso di crisi, come nel caso della guerra tra Ucraina e Russia, la Danimarca dovrà necessariamente creare linee guida speciali per l’accoglienza delle persone in fuga dalle devastazioni della guerra. Allo stesso modo, secondo le norme delle Nazioni Unite, sono tenuti ad accogliere richiedenti asilo, rifugiati e persone a rischio di violazione dei diritti umani. Nel corso degli anni, questa categoria ha visto immigrati trasferirsi in Danimarca da Paesi in crisi come Iraq, Iran, Afghanistan, RDC e molti altri.

Immigrazione sponsorizzata

Si tratta di un’immigrazione resa possibile per le persone che sono parenti o sponsorizzate da persone che già vivono in Danimarca. Le persone vengono come famiglie al seguito, per il ricongiungimento familiare e così via.

Procedere con l’iter per la residenza in Danimarca

La Danimarca è un Paese abbastanza organizzato, il che significa che esiste un processo che porta a tutto, compreso l’ottenimento del permesso di soggiorno. Contrariamente a quanto molti pensano, la presenza fisica in Danimarca non garantisce l’ingresso nel sistema. Prima di essere ammessi al registro dei residenti in Danimarca, noto come Sistema di registrazione civile danese (CPR), è la porta d’accesso alla Danimarca. Dimenticatevi del volo o del treno che avete preso per entrare in Danimarca e iniziate a pensare intensamente a come raggiungere il CPR, perché in questo sta la chiave per entrare in Danimarca.

Il sistema danese di registrazione civile (CPR) è il registro nazionale del Paese   che contiene informazioni di base e importanti su tutti coloro che risiedono legalmente nel Paese. Alcune delle informazioni chiave registrate nel CPR includono nome, indirizzo, registrazione della nascita, cittadinanza, appartenenza alla chiesa, parentela, stato civile  e stato della registrazione individuale.

Come consiglio primario, quando qualcuno arriva in Danimarca, il primo punto di riferimento dovrebbe essere il comune più vicino. Naturalmente sarebbe meglio registrarsi presso il comune in cui si desidera vivere e lavorare, ma non sempre è così. Se siete appena arrivati in Danimarca senza un’offerta di lavoro e avete bisogno di ricominciare la vostra vita da zero, è importante che vi registriate prima presso il comune più vicino.

Registrazione della residenza in Danimarca

I requisiti per la registrazione della residenza al momento dell’arrivo in Danimarca variano a seconda della provenienza o del periodo di permanenza in Danimarca. Come requisito generale, qualsiasi soggiorno superiore a 3 mesi dal momento dell’ingresso è considerato prolungato e richiede un trattamento supplementare.

I centri di servizio al cittadino, situati all’interno degli stessi locali dei comuni, sono responsabili della registrazione delle persone nel CPR. Valuteranno i vostri documenti di migrazione e verificheranno se avete davvero i requisiti per rimanere in Danimarca. Le autorità faranno tre cose: una è quella di registrarvi immediatamente, la seconda è quella di richiedere ulteriori prove di idoneità a vivere in Danimarca e la terza è quella di respingere completamente la vostra domanda (in tal caso, sarete candidati all’espulsione o chiederete la residenza per altri motivi).

Registrazione della residenza in Danimarca come cittadino nordico

Un cittadino nordico è una persona che proviene da uno dei Paesi nordici riconosciuti, tra cui gli Stati sovrani di Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia. Per registrarsi in Danimarca da questi Paesi nordici, è necessario portare con sé un documento d’identità con foto, come la patente di guida o il passaporto. In questo modo potrete facilmente iscrivervi al CPR presso il Servizio Civile più vicino.

Con un CPR, siete considerati pienamente riconosciuti in Danimarca e potete quindi aprire un conto in banca, accedere alla biblioteca pubblica o ottenere qualsiasi altra cosa disponibile per le persone con uno status simile al vostro.

 

Registrazione della residenza in Danimarca in qualità di cittadino di un paese UE/SEE

Può essere un pedaggio sapere in quale gruppo si trova il vostro Paese, ma i Paesi dello Spazio economico europeo/Unione europea sono conteggiati a 30. Sarebbe opportuno controllare questo elenco per sapere se il vostro Paese appartiene a questa categoria.

Cittadino di un paese UE/SEE o Svizzera hanno il diritto di vivere, studiare e lavorare in Danimarca. Tuttavia, si raccomanda di richiedere in via prioritaria un certificato di registrazione in Danimarca non appena arrivati. Dopo la registrazione, vi verrà rilasciato un numero CPR che vi darà accesso a quasi tutto ciò che è necessario per avere una normale vita lavorativa in Danimarca.

 

Registrazione della residenza in Danimarca in qualità di cittadino non appartenente alla regione nordica, all’UE/SEE o alla Svizzera.

Per i cittadini di questa categoria di Paesi è sempre troppo oneroso qualificarsi non solo per l’immigrazione ma anche per la registrazione. Ma sicuramente, se arrivate in Danimarca utilizzando il canale corretto e avete a disposizione i documenti richiesti, non sarà un grosso problema registrare la CPR.

Per legge, i cittadini di un Paese non appartenente alla regione nordica, all’UE/SEE o alla Svizzera devono richiedere un permesso di soggiorno per entrare in Danimarca. La richiesta di permesso di soggiorno in Danimarca viene elaborata dall’Agenzia danese per il reclutamento e l’integrazione internazionale (SIRI).

In questo caso, la domanda di permesso di soggiorno deve essere inviata a un ufficio di rappresentanza danese.  La domanda di permesso di soggiorno, una volta esaminata, si conclude con il rilascio di un documento cartaceo che deve essere presentato al più vicino centro di assistenza ai cittadini cinque giorni dopo l’arrivo in Danimarca. Il centro servizi al cittadino completerà quindi la procedura di registrazione e vi rilascerà un numero CPR.

Avere un CPR è ciò che permette a chiunque in Denmak di accedere a servizi pubblici critici come l’apertura di un conto bancario e l’ottenimento di una tessera di assicurazione sanitaria, nota come tessera sanitaria gialla (sundhedskort in danese).

Ottenere una casa in Danimarca

Ottenere una casa in Danimarca è molto importante in Danimarca per molte ragioni, ma la principale è che tutta la vostra posta sarà sempre inviata all’indirizzo registrato. Quindi, prima ancora di procedere alla registrazione della residenza in Danimarca, è opportuno avere un indirizzo registrato a cui inviare la tessera sanitaria o la carta bancaria. A volte si ha la fortuna di ottenere la casa preferita o, in caso contrario, di vivere temporaneamente con un amico o un parente. In ogni caso, è sufficiente avere un indirizzo perché è un requisito fondamentale.

Una cosa importante da sapere sulle abitazioni in Danimarca è che più una casa è vicina al centro città, più è probabile che sia costosa. Anche in questo caso, la città in cui si vive determina fortemente il costo dell’affitto di una casa. Altri fattori normali, come le dimensioni del pavimento e gli impianti installati, influiscono sul costo dell’affitto.

Se non siete interessati ad affittare e avete abbastanza soldi per acquistare una casa o una villa di proprietà, anche questa è una grande possibilità in Danimarca. Ma, a scanso di equivoci, l’acquisto di una casa propria in Danimarca rischia di costare un occhio della testa. In generale, l’alloggio è dannatamente costoso in Danimarca e può  richiedere ben oltre il 35% o più del vostro reddito mensile. Tuttavia, ci sono modi intelligenti per superare l’affitto della casa. Un modo è quello di richiedere l’indennità di alloggio, nel caso in cui si abbiano i requisiti per ottenerla.

Ottenere una casa in Danimarca attraverso i referral

Come capirete più avanti in questo lungo post, in Danimarca i rinvii sono all’ordine del giorno. Che si tratti di ottenere il lavoro desiderato, la scuola, la casa o l’istituto di studio, potete sempre fidarvi dei referenti che vi faranno strada.

Una volta arrivati in Danimarca, si prevede di individuare un gruppo sociale di fiducia. Questo gruppo sociale può essere costituito da religiosi, da persone che provengono dal vostro stesso Paese o da qualcuno che incontrate per coincidenza e vibrazione. Queste persone  daranno almeno un’indicazione su dove è conveniente affittare, sulla vicinanza ai luoghi di lavoro, sulla possibilità di ottenere un’indennità per la casa, ecc. È giusto accettare di essere istruiti e informati sulle molte novità in materia di affitti in Danimarca.

In ogni caso, le società immobiliari o i privati che affittano appartamenti in Danimarca preferirebbero qualcuno che viene segnalato da  persona già conosciuta piuttosto che un inquilino a caso. Il segreto delle referenze in affitto è che il proprietario può essere così buono da permettervi di occupare la casa senza pagare un deposito cauzionale. Non c’è dubbio che sia meglio essere referenziati quando si affitta un appartamento.

Come sempre, chi affitta senza referenze corre il rischio di non ricevere preventivamente informazioni dettagliate sulle cose da controllare al momento dell’ingresso, quali ad esempio Un conto (pagamento fisso a Kate per la cura del consumo  bollette come affittuario, che viene poi bilanciato con il consumo effettivo), ecc. Come buona prassi, la società immobiliare vi dirà tutto ciò di cui avete bisogno, ma ricordate che si tratta di un’azienda e che potrebbe nascondere qualche carta sotto il tavolo. Per questo motivo, è bene informarsi e chiedere il più possibile sul luogo che si desidera affittare. Come già detto, in cima ai vostri pensieri deve esserci la realtà che fino al 40% del vostro reddito sarà destinato all’affitto; ovviamente non volete commettere errori in questo senso.

Trovare casa in Danimarca con le società di edilizia abitativa

L’alloggio in Danimarca è sicuramente una cosa importante. Con gli inverni estremamente freddi e le estati calde, le società immobiliari del Paese vi offriranno un’ampia gamma di opzioni abitative tra cui scegliere. Sia che abbiate bisogno di una casa famigliare, di un appartamento, di camere per studenti, di stanze condivisibili e così via, le società di edilizia abitativa sono il vostro partner di riferimento.  

Le società di edilizia abitativa in Danimarca operano con fede per dare agli inquilini un valore per il loro denaro duramente guadagnato. Naturalmente nel mercato immobiliare ci sono alcune mele viziate che mirano solo a fare profitti truffando ignari inquilini. Per evitare di essere truffati durante l’affitto, prendetevi il tempo necessario per trattare solo con società immobiliari registrate e legittime. Che nessuno  faccia quella faccia innocente mentre in senso reale cerca di truffarvi con false offerte di alloggi.

Le offerte di alloggi da parte delle aziende in Danimarca sono facilmente accessibili anche da siti web autorevoli, alcuni dei quali includono;

  • AkutBolig.
  • Portale Bolig.
  • Case danesi.
  • Trova la tua casa.
  • Ledige Lejligheder.
  • Lejebolig.
  • Alloggi nordici.

Comprare una casa in Danimarca

L’acquisto di una casa in Danimarca potrebbe essere l’opzione migliore per chi ha abbastanza soldi per farlo. Senza essere necessariamente ingenui, è bene affermare fin d’ora che l’acquisto di una casa in Danimarca è una cosa molto costosa. Nella maggior parte dei casi, le persone chiedono un prestito alle banche e accendono un mutuo per l’acquisto di una casa. Non è così facile mettere da parte abbastanza soldi per comprare una casa in Danimarca, perché sono dannatamente costose. Ma supponiamo che abbiate i soldi per acquistare una casa su  o che abbiate i requisiti per ottenere un mutuo a Demark. Cosa succede dopo?

L’acquisto di una casa indipendente, di un terreno da costruire, di una casa per le vacanze o di un appartamento ad uso del proprietario in Danimarca richiede il rispetto di alcune regole speciali. La regola fondamentale per l’acquisto e la proprietà in Danimarca è che si deve avere il domicilio in Danimarca o la residenza in Danimarca per un periodo non inferiore a cinque anni. Il Dipartimento degli Affari Civili valuterà per legge se soddisfate o meno questa richiesta di legge.

In parole povere, per possedere una casa o per acquistarne una in Danimarca in qualità di straniero è necessario soddisfare due requisiti rigorosi, tra cui;

  • avere il domicilio in Danimarca, oppure
  • avere la residenza in Danimarca da almeno cinque anni.

Per maggiori informazioni sulle procedure e sui requisiti per l’acquisto di una casa in Danimarca, visitate il sito lifeindenmark.dk. La pagina vi fornirà un percorso passo dopo passo su come procedere all’acquisto di una casa e sui requisiti normativi che ne derivano. Ricordate che l’acquisto di una casa in Danimarca è un affare costoso e non volete mai fare un azzardo.  

Costo dell’affitto di una casa in Danimarca

Gli alloggi in Danimarca sono costosi. La ragione di questo costo elevato potrebbe non essere semplice, ma forse ha a che fare con il reddito disponibile e le utenze necessarie per mantenere una casa in condizioni abitabili. Dovete essere ben consapevoli che l’alloggio assorbirà come minimo il 35% del vostro reddito mensile. Naturalmente, in senso reale, l’affitto che pagherete dipende da molte altre considerazioni, tra cui la città, la posizione esatta, la superficie, le utenze disponibili, il tipo di casa e così via.

Il costo dell’affitto in Danimarca rientra nelle seguenti stime.

  • Camera singola per una persona in appartamento condiviso: da 4.000 a 6.000 DKK. 
  • Camera doppia con cucina e bagno all’interno, adatta a bambini o coppie: da 8.000 a 10.000 DKK.
  • Appartamenti di 2-3 stanze da 13.000 a 15.000 DKK.
  • Appartamenti grandi con 4-6 stanze, cucina e bagno – 16.000 DKK.

Per maggiori informazioni sugli alloggi in Danimarca, cliccare qui.

Conto bancario in Danimarca

L’attività bancaria in Danimarca è il passo successivo più importante dopo la registrazione e l’acquisto di una casa. Non è possibile effettuare transazioni ragionevoli in Danimarca senza avere un conto operativo presso banche riconosciute nel Paese. Ricordate che per avere un conto bancario in Danimarca è necessario avere un numero di RCP.

Al momento di decidere quale sia la banca con cui aprire un conto in Danimarca, sarebbe opportuno sceglierne una che offra servizi che soddisfino le vostre esigenze individuali. Verificate, tra l’altro, la facilità di accesso al nostro denaro attraverso NetBank, la possibilità di ottenere prestiti e le spese periodiche per la tenuta del conto.

In Danimarca non è possibile essere truffati dalle banche perché sono regolamentate e operano in modo rigoroso secondo le norme finanziarie. Non è facile perdere il proprio denaro in nessuna banca in Danimarca. L’unico elemento che differenzia le banche del Paese è la natura dei servizi offerti e le commissioni applicate ai clienti. Prendetevi il tempo di leggere il manuale di servizio della banca per essere sicuri di cosa contiene.

In Danimarca ci sono diverse banche tra cui scegliere. Le banche sono;

  • Danske Bank A/S
  • Banca Nykredit A/S
  • A/S Arbejdernes Landsbank
  • Banca Jyske
  • Sydbank
  • Nordea Kredit Realkreditaktieselskab
  • DLR Kredit A/S
  • Spar Nord Bank A/S
  • Saxo Bank A/S
  • Realkredit Danmark A/S
  • Sparekassen Sjælland
  • Spar Nord Bank A/S
  • Sparekassen Vendsyssel
  • Vestjysk Bank A/S
  • Basisbank A/S
  • BRFkredit Bank A/S
  • Broager Sparekasse
  • Banca Coop A/S
  • Danske Andelskassers Bank A/S
  • Djurslands Bank A/S
  • Dragsholm Sparekasse
  • Dronninglund Sparekasse
  • Ekspres Bank A/S
  • Finansbanken A/S
  • Folkesparekassen
  • Frørup Andelskasse
  • Frøs Herreds Sparekasse
  • Frøslev-Mollerup Sparekasse
  • Fynske Bank A/S
  • Grønlandsbanken, Aktieselskab
  • Hals Sparekasse
  • Banca Hvidbje1rg Aktieselskab

Aprire un conto bancario in Danimarca 

Le banche in Danimarca operano sotto la regolamentazione delle leggi finanziarie danesi, che impongono loro di essere pienamente consapevoli dei propri clienti. Quindi, al momento dell’apertura di un conto bancario, ognuno deve, per legge, dichiarare completamente la propria identità personale, il reddito previsto, le transazioni previste e così via. Come requisito generale, al momento dell’apertura di un conto bancario sono necessari tutti o più dei seguenti dati.

  • CPR numero. 
  • Tessera gialla di assicurazione sanitaria (“sundhedskort”), 
  • Passaporto valido o carta d’identità nazionale e contratto di lavoro (o documenti per il programma educativo se siete studenti).
  • Il passaporto o la carta d’identità nazionale.
  • Contratto di lavoro.
  • Prova del vostro indirizzo nel paese d’origine .
  • La vostra tessera fiscale danese.

Al momento dell’apertura del conto, il cliente riceve una carta bancaria sotto forma di Visa o Mastercard. La Dankort è ampiamente utilizzata in Danimarca ed è la carta di debito nazionale del Paese. Questa carta può essere che permette di effettuare depositi e prelievi presso gli sportelli bancomat al di fuori degli orari di apertura delle banche. Potrete anche scaricare l’App Netbank sul vostro telefono per effettuare transazioni online senza recarvi in una sala bancaria. In generale, le banche in Danimarca non sono aperte tutti i giorni della settimana. Ci sono giorni in cui le banche aprono appena 3 ore, mentre altri giorni non aprono affatto. È in questi casi che la carta bancaria e il netbank diventano estremamente utili.

L’attività bancaria in Danimarca è così fondamentale che non potrete lavorare e guadagnare nel Paese senza avere un conto corrente. Ogni persona che lavora in Danimarca, indipendentemente dal tipo di lavoro che svolge, è bancabile. Nessun datore di lavoro vi pagherà in contanti perché la legge lo vieta. È un dato di fatto che alcune persone cercano sempre di imbrogliare il sistema ottenendo lavori in nero pagati in contanti. Si tratta di una scelta sconsiderata perché, quando si viene scoperti, le sanzioni imposte sono molto elevate. In Danimarca si vuole che tutto sia corretto fin dall’inizio e uno di questi modi è avere un conto corrente bancario.

Avere un conto corrente bancario facilita la gestione delle imposte sul reddito da parte del fisco, nonché la ricerca di frodi e riciclaggio di denaro. In quanto nuovo arrivato in Danimarca, avrebbe più senso essere in prima linea per aiutare le autorità a svolgere i loro compiti senza problemi. Non cercate di fare i furbi, perché la legge potrebbe presto raggiungervi e la cosa potrebbe non essere così divertente.

Trovare lavoro in Danimarca

Come già evidenziato a proposito del costo degli affitti in Danimarca, si può già intuire che il costo della vita nel Paese è elevato. In effetti, non  potrete vivere in Danimarca senza avere una fonte di reddito affidabile. La Danimarca ha un sistema di protezione sociale, ma questo non significa che chiunque possa decidere di essere pigro e di essere sostenuto dal sistema.

In parole povere, dovete lavorare per ottenere lo stile di vita che desiderate in Danimarca. Le tutele del lavoro nel Paese consentono a ogni lavoratore di guadagnarsi una vita dignitosa senza frustrazioni di sorta. È compito di ogni persona approfittare del buon ambiente lavorativo in Danimarca e assicurarsi un posto di lavoro tra le tante opportunità che si rendono disponibili ogni giorno. Alcuni consigli per trovare lavoro in Danimarca possono essere molto utili per qualsiasi nuovo arrivato.

Un aspetto del lavoro in Danimarca è che si dovrebbe rimanere aperti a candidarsi per un lavoro in cui ci si sente competenti. Tuttavia, per cominciare, è importante che vi dedichiate a qualsiasi lavoro che prometta di dare un po’ di soldi, anche se vi concentrate sull’ottenere i lavori che corrispondono ampiamente al vostro profilo in termini di studi e competenze.

Per le persone qualificate e altamente istruite che arrivano in Danimarca senza un contratto di lavoro a portata di mano, ci sono tantissime offerte di lavoro professionali da controllare. Gli immigrati altamente qualificati che fuggono dalla Danimarca hanno la possibilità di trovare lavoro in Danimarca. Per persone come ingegneri, medici, dentisti, guru dell’IT, esperti di marketing, venditori, veterinari, insegnanti, assistenti, infermieri, eccetera, trovare lavoro in Danimarca è un gioco da ragazzi.

Tutto ciò che serve a un immigrato in Danimarca è registrarsi come disoccupato presso il centro per l’impiego in Danimarca. Non appena si libera un posto vacante, il jobcenter contatta rapidamente i candidati. Nel frattempo, consultate i siti di collocamento, fate del cold pitching con un buon curriculum e una domanda di lavoro. Qualcosa verrà sicuramente fuori. Il caso non è molto diverso per altre categorie di potenziali dipendenti che arrivano in Danimarca. Acquisite la fiducia necessaria per avvicinarvi a un’azienda e inviate la vostra candidatura o inviatela semplicemente alla loro e-mail: non preoccupatevi, la riceveranno comunque.

Siti di lavoro in Danimarca

Oltre a iscriversi a jobceter, altri siti di lavoro da tenere d’occhio in Danimarca includono;

  • Ofir
  • Jobindex
  • Jobnet
  • Pietre di gradini
  • Offerte di lavoro IT
  • Lavori nel settore pubblico
  • Lavori nel settore statale
  • Offerte di lavoro per Inglese professionale a Copenaghen
  • Offerte di lavoro nello Jylland meridionale
  • Carriera Jet
  • Lavorare con noi
  • DK-jobs.dk
  • Elev-job.dk
  • Elevplads.dk
  • Get2work.dk
  • Indeed.com
  • Jobbank.dk
  • Jobbest.dk
  • Jobfisk.dk
  • Jobline.dk
  • Lavoro-online.dk
  • Jobopslaget.dk
  • Joboversigt.dk
  • Jobrapido.com
  • Lavoro
  • Offerte di lavoro a Copenaghen
  • Jobunivers.dk

Nella maggior parte dei lavori in Danimarca la capacità di parlare danese è una priorità fondamentale, soprattutto quando si deve interagire molto con i danesi. Ciononostante, la maggior parte dei posti di lavoro accetta lavoratori stranieri anche se prendono lezioni di lingua. Un immigrato altamente qualificato e professionale può beneficiare di questa possibilità di imparare il danese mentre lavora. Ogni anno, i posti di lavoro che non hanno abbastanza lavoratori e che permettono ai dipendenti di entrare nella Lista Positiva.

Imparare il danese

Al momento dell’arrivo in Danimarca, dovrebbe essere prioritario che un nuovo arrivato  si registri e inizi a imparare il danese. Sebbene sia possibile comunicare in inglese mentre si è in Danimarca, ci si rende presto conto di quanto diventi difficile dover dire a tutti di passare all’inglese invece che al danese. La prima impressione che si ha quando si interagisce con qualcuno in Danimarca, compresi gli ex immigrati, è che si parli danese. Diventa quindi stancante e in qualche modo fastidioso scusarsi per parlare in inglese.

Come già osservato nelle sezioni precedenti, nel caso in cui un datore di lavoro vi offra un lavoro in Danimarca, l’aspettativa è che dopo qualche tempo siate in grado di imparare e utilizzare il danese. Pertanto, il lavoro di apprendimento della lingua danese viene svolto fin dal primo giorno di arrivo in Danimarca.

Anche per fare amicizia in Danimarca è necessario saper parlare il danese. Anche se la gente preferirebbe borbottare e tenere bassa la realtà, ai danesi piacciono le persone che parlano il danese. Non è quindi possibile considerarsi pienamente integrati in Danimarca senza saper parlare il danese. Sarebbe come imbrogliare se stessi.  Ancora una volta, per quanto la decisione di imparare il danese sia una scelta libera, con esso si capirà meglio la Danimarca, ci si sentirà a proprio agio negli eventi sociali e ci si sentirà più a casa.

Consultate le scuole di lingue in Danimarca o contattate il vostro comune per avere un orientamento. Inoltre, utilizzate alternative come Duolingo e amici per perfezionare il vostro danese. La scuola di lingua serve solo per introdurvi al danese; il vero apprendimento avviene al di fuori della scuola.

Assicurazione sanitaria in Danimarca

L’assistenza sanitaria in Danimarca è una priorità per il governo, motivo per cui gli ospedali sono ben attrezzati e il personale assunto è altamente professionale. Il governo non corre rischi con l’assistenza sanitaria e si può essere certi di entrare per una visita medica per ricevere cure di prim’ordine.

Tutti coloro che risiedono legalmente in Danimarca, ovvero che hanno un numero di RPC, sono abilitati a ricevere l’assistenza sanitaria pubblica. Una volta iscritti all’anagrafe, è quasi automatico che vi venga assegnato un medico e che vi venga rilasciata una tessera di assicurazione sanitaria, nota come tessera gialla (sundhedskort).

 sarà inviato al vostro indirizzo. Questa tessera indica dove si trova il medico e deve essere sempre portata con sé durante le visite mediche. La tessera indica anche l’indirizzo registrato.

I bambini hanno accesso a un’assistenza sanitaria extra gratuita, compreso il dentista. La psicoterapia e la fisioterapia possono essere incluse in un accordo supplementare. Nel complesso, a nessuno che abbia una RCP sarà mai negato l’accesso all’assistenza sanitaria in Danimarca per qualsiasi motivo.

Studiare in Danimarca

L’istruzione è il carburante che fa funzionare la Danimarca in termini di formazione di grandi ricercatori e di un pool di persone altamente qualificate per l’economia. Perciò, non appena si entra in Danimarca da soli o con la famiglia, viene istintivo controllare quali istituti di formazione frequentare.

Istruzione in Danimarca tutti i. Come nuovo arrivato con una famiglia, forse non hai ancora imparato il danese, il che rende difficile frequentare il normale sistema scolastico. È quindi consigliabile frequentare prima una scuola speciale che mescoli l’insegnamento di vari corsi e l’apprendimento della lingua danese.

Chi arriva in Danimarca con le qualifiche per l’istruzione superiore ha la possibilità di seguire corsi in inglese. Tutto sommato, per rompere la barriera linguistica prima di iniziare l’apprendimento vero e proprio sono necessari uno sforzo e una dedizione personali.

A seconda della provenienza e del proprio status in Danimarca, si può essere tenuti a pagare o meno le tasse universitarie. In generale, le persone provenienti da UE/SEE/Svizzera non devono pagare le tasse universitarie per studiare. Inoltre, tra le altre persone che non pagano le tasse universitarie in Danimarca ci sono;

  • Persone con residenza permanente
  • Persone con residenza temporanea con possibilità di ottenere una residenza permanente, ad esempio persone sposate con un danese.
  •  Titolare di un permesso di soggiorno ai sensi dell’articolo 1, paragrafo 9, lettera m, della leggesugli stranieri, in qualità di figlio accompagnatore di un cittadino straniero in possesso di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro, ecc.

Oltre alle lezioni gratuite per UE/SEE/Svizzera, hanno diritto a uno stipendio mensile fino a  5.839 corone danesi, amministrato da un programma noto come SU (Statens Uddannelsesstøtte).

È bene che chi arriva in Danimarca con dei bambini dia priorità all’assistenza da parte dei rispettivi comuni di residenza sulle scuole da frequentare. Per tutti i bambini di età inferiore ai 6 anni in Danimarca, che risiedano legalmente o meno, l’istruzione è obbligatoria e gratuita. In realtà è contro la legge tenere i giovani

Per ulteriori informazioni sull’ammissione a qualsiasi livello di istruzione in Danimarca, consultate i seguenti link utili;

Norden.org

Istruzione danese

Studiare in Danimarca

Abbonamenti di telefonia mobile in Danimarca

L’abbonamento al telefono cellulare in Danimarca è una necessità per chiunque viva nel Paese. Come accade oggi, la comunicazione è una parte importante della vita, ed è per questo che avere un fornitore affidabile di chiamate vocali e internet diventa fondamentale.

Nella maggior parte dei casi, le persone che hanno intenzione di vivere in Danimarca per un periodo superiore a 3 mesi utilizzano servizi postpagati in cui il fornitore di servizi di telefonia mobile invia una fattura alla fine del mese. D’altra parte, per brevi soggiorni in Danimarca, non ha molto senso avere un servizio postpagato. In effetti, i requisiti richiesti dalla maggior parte, se non da tutti gli abbonati di telefonia mobile, per chi desidera servizi postpagati, potrebbero non essere disponibili per chi soggiorna brevemente in Danimarca. Ad esempio, vi verrà richiesto di fornire un numero di RCP, disponibile solo per i soggiorni di lunga durata.

In Danimarca esistono molti fornitori di servizi di telefonia mobile, ma spetta a ciascuno scegliere quello che soddisfa le proprie esigenze. Ad esempio, se avete bisogno di effettuare molte chiamate vocali a casa, il miglior provider dovrebbe essere quello che applica prezzi bassi per le chiamate internazionali. Per quanto riguarda i dati del telefono cellulare, è bene scegliere un pacchetto che si possa realmente utilizzare nel corso del mese. Sapendo quali sono i servizi più adatti alle vostre esigenze, probabilmente vi accontenterete di una buona offerta e risparmierete.

Per ulteriori informazioni sui fornitori di servizi Internet, dati e chiamate vocali in Danimarca, si consiglia di dedicare qualche minuto alla lettura di questa pagina.

Alcuni dei fornitori di servizi di telefonia mobile in Danimarca includono;

  •  Telenor
  •  CBB
  • Telmore
  • 3.dk
  • Yousee
  • Greentel
  • Ortel
  • Oister.dk

I fornitori di servizi di telefonia mobile sono presenti in quasi tutte le città della Danimarca, il che significa che è possibile entrare nelle loro sedi. Come buona prassi, il personale del servizio clienti vi guiderà anche nell’individuazione di un pacchetto che soddisfi effettivamente le vostre esigenze senza dover spendere di più inutilmente.

Carte di credito e prestiti in Danimarca

La Danimarca è un paese in cui il detto che il denaro governa il mondo ha un significato pratico. Tutto ciò che si può pensare di avere in Danimarca ha un costo, il che porta a chiedersi come sia possibile essere al verde in questo Paese.

Sono tante le cose che possono portare qualcuno fuori budget in Danimarca, tra cui le bollette mensili e le spese impreviste. Senza i fondi necessari, la vita in Danimarca diventa insopportabile perché tutto ciò di cui si può avere bisogno in qualsiasi momento richiede denaro. Per superare la fatica di dover pagare molte bollette con un reddito magro, in Danimarca ci sono diversi istituti di credito a cui affidarsi.

In Danimarca è possibile ottenere un prestito personale/di consumo, un prestito commerciale, un prestito per la casa/ipoteca e un prestito per l’affitto. Quindi, prima di decidere di chiedere un prestito, è bene informarsi sul motivo per cui è necessario. Nel decidere il finanziatore preferito, che sia una banca o un finanziatore di telefonia mobile, verificate i tassi di interesse e i periodi di rimborso. In realtà, non dovete preoccuparvi più di tanto di sapere se avete i requisiti per ottenere un prestito o meno, basta che  identifichiate e contattiate ogni possibile prestatore e sarete guidati in modo appropriato.

Un altro modo per ottenere un prestito in Danimarca senza problemi è ottenere una carta di credito. Un aspetto positivo dell’avere una carta di credito invece di richiedere un prestito ogni volta che se ne ha bisogno è la convenienza. La maggior parte dei prestiti bancari, così come gli istituti di credito per la telefonia mobile, richiedono che il richiedente compili ogni volta una serie di dettagli quando ha bisogno di fondi. Questo può essere un vero e proprio pedaggio, soprattutto quando non c’è molto tempo per documentare l’idoneità a un prestito. Con la carta di credito giusta in Danimarca e i limiti di prestito adeguatamente organizzati, si può utilizzare la carta di credito per eseguire molte transazioni. È bene saperne di più sulle carte di credito e sugli emittenti di carte di credito disponibili in Danimarca.

Ottenere aiuto umanitario in Danimarca

Il sostegno umanitario è fondamentale in Danimarca, come sottolineato anche dal sistema di assistenza sociale del Paese. Il Paese è concepito in modo tale che nessuno debba soffrire in silenzio, almeno se il governo non interviene rapidamente in aiuto, lo faranno le organizzazioni partner.

Ogni anno, famiglie e individui entrano in Danimarca da Paesi in guerra e ottengono volentieri un rifugio sicuro grazie al sostegno delle organizzazioni umanitarie del Paese. L’unica cosa che deve emergere è che le persone in difficoltà devono parlare per ottenere aiuto. Se in Danimarca si sta zitti, si presume che per voi sia tutto perfetto.

Nell’attuale crisi, le famiglie sfollate dall’Ucraina e che stanno trovando una nuova casa in Danimarca hanno bisogno di più di un semplice sostegno materiale. C’è bisogno di sostegno psicologico, di integrazione e così via. È in questi momenti di bisogno, così sottili ma necessari, che le organizzazioni umanitarie in Danimarca si rivelano utili. Informatevi su queste organizzazioni e, con vostra grande sorpresa, sono sempre a portata di telefono per aiutarvi.

Non è necessario pagare nulla per essere aiutati dalle organizzazioni umanitarie in Danimarca. Tutto ciò che dovete fare da parte vostra è comunicare loro dove vi trovate e la situazione in cui vi trovate. Interverranno il più rapidamente possibile per salvare la vostra situazione.

  • Consiglio danese per i rifugiati
  • CARE Danimarca
  • Croce Rossa danese
  • DanChurchAid

Nel caso in cui vi troviate in Danimarca e  abbiate bisogno di aiuto per il cibo, l’alloggio o qualsiasi altra necessità di base, l’aiuto più rapido dovrebbe venire dal comune. Nella maggior parte dei casi saranno  anche abbastanza bravi da mettervi in contatto con altre organizzazioni umanitarie del Paese.  in Danimarca.

Un involucro sulla Danimarca

La Danimarca è un paese interessante con culture vivaci provenienti da tutto il mondo. A volte, soprattutto in inverno, quando fa molto freddo, il paese può sembrare morto e non ci sono molti interessati a parlare con voi. Ma quando l’estate entra nel vivo e tutti sono in giro con i loro pantaloncini, i pantaloni leggeri e le scarpe aperte a godersi l’estate, il paese si scatena.

Tutto quello che bisogna fare è essere aperti di mente quando si è in Danimarca e creare una Danimarca che piaccia. Come in ogni paese del mondo, probabilmente sentirete la differenza sociale e un po’ di razzisti, ma non molti.

Venite in Danimarca e fate la vostra esperienza personale, perché sicuramente il Paese ha uno spazio per chiunque sia disposto e capace di fare qualcosa in più.