Scandinavia – una lunga introduzione

This post is also available in: Inglese Norvegese Bokmål Danese Finlandese Svedese Estone Lettone Lituano Arabo Cinese semplificato Francese Tedesco Giapponese Polacco Russo Spagnolo Ungherese Ucraino Olandese

È frequente sentire persone che progettano di viaggiare negli Stati Uniti d’America, in Europa e in Australia. Quando si parla di Europa, i paesi che compaiono in primo piano sono quelli più grandi, come la Germania, la Francia, l’Italia o il Regno Unito. Ma in realtà c’è una regione preziosa all’interno dell’Europa allargata che forse molti non conoscono: la Scandinavia.

La Scandinavia è una regione composta da paesi relativamente piccoli situati nell’Europa occidentale, tra cui Svezia, Danimarca e Norvegia. Ognuno di questi Paesi ha una propria lingua nazionale, il che potrebbe essere il motivo per cui molte persone evitano di trasferirvisi.

Per chi ha vissuto in Scandinavia o almeno vi ha fatto un breve debutto per qualsiasi motivo, il grande tesoro storico, la cultura e le attrazioni che vi si trovano rimangono ineguagliabili. Forse ci si può sorprendere di come i Paesi abbiano saputo fondere con successo la monarchia con i moderni sistemi di governo.

La Scandinavia si distingue per la pace generale sperimentata, le buone condizioni di lavoro, gli elevati investimenti nella ricerca, una governance reattiva e molto altro ancora. Se queste non sono ragioni sufficienti per chi vuole esplorare la regione, non c’è niente di più intrigante.

Siamo consapevoli che la maggior parte dei viaggiatori in Europa non conosce adeguatamente l’offerta della Scandinavia. Per questo motivo, noi di Scandinavia.life vi diamo una punta di iceberg di informazioni, giusto per iniziare.

Perché è necessario conoscere meglio la Scandinavia

Normalmente, chi si trasferisce in una nuova destinazione viene sommerso da domande e dubbi sulla reale necessità di fare questo passo. Come è comprensibile, la voglia di trasferirsi si fa sentire, ma la mancanza di informazioni sufficienti sulla futura nuova casa lascia adito a dubbi.

Un modo per superare le proprie preoccupazioni è informarsi. Con un numero sufficiente di informazioni, le incertezze svaniscono e si può prendere una decisione più consapevole. Pensiamo che per chiarire dubbi e incertezze sulla Scandinavia sia necessario leggere prima questo frammento.

Informazioni dedicate alla Scandinavia

Qualche parola chiave su un motore di ricerca internet e ahimè! Si ottiene tutto ciò che di importante c’è in Scandinavia. Ma il problema è che i risultati di queste ricerche su Internet forniscono poche informazioni che lasciano comunque delle domande. Per questo motivo, abbiamo riunito tutte le informazioni critiche in un unico articolo per la vostra comodità.

Senza un sito web particolarmente dedicato alla regione in cui si viaggia, è possibile finire per trascurare alcune informazioni importanti. Un sito web unico per la vostra destinazione dovrebbe almeno fornirvi le informazioni essenziali riguardanti:

  • Come ottenere un lavoro part-time,
  • Come cambiare lo status di residenza
  • Chi consultare quando si ha bisogno di qualcosa,
  • Come organizzare la documentazione e ottenere un alloggio conveniente,
  • Quando e come richiedere considerazioni speciali sul soggiorno, come il prolungamento del soggiorno o la carta di stabilimento.

La Scandinavia

La Scandinavia fa parte dell’UE. Comprende Danimarca, Svezia e Norvegia, che hanno sistemi di governance in gran parte identici. In qualità di espatriati, dovrete rispettare le normative specifiche del Paese e le leggi dell’UE sull’immigrazione.

Sicuramente le norme che regolano il vostro soggiorno in Scandinavia possono essere così contorte e confuse. Impegnarsi a conoscere cosa, quando, perché e come della Scandinavia è la cosa migliore da fare prima di partire.

Ricordate che la maggior parte della documentazione ha scadenze rigorose che devono essere rispettate in qualsiasi momento. Sulla base di questa comprensione, Scandinavia.life fornisce informazioni critiche sulla maggior parte, se non su tutte, le cose che qualcuno può avere bisogno di sapere. Copre aree considerate fondamentali per qualsiasi espatriato.

Per saperne di più su settori importanti come il lavoro, l’alloggio, i documenti legali e la previdenza sociale. Per le vostre esperienze quotidiane, vi diamo informazioni sulla cucina, su dove fare la spesa, su come, sui servizi di pendolarismo, sui prezzi delle materie prime e sulle opzioni di trasferimento di denaro globale. Vengono fornite informazioni su operazioni bancarie, pagamento di bollette, norme di guida e molto altro ancora.

Unicità dei Paesi scandinavi

È importante sapere che i Paesi scandinavi, Danimarca, Svezia e Norvegia, hanno forti legami. Ciò significa che i loro sistemi e modi di vita sono in gran parte simili. Le poche differenze possono essere solo il risultato dei tentativi di ciascun Paese di raggiungere l’efficienza e di fornire servizi su misura ai propri cittadini.

L’attuale Scandinavia comprendeva i regni di Svezia, Norvegia e Danimarca. All’epoca, l’attuale Finlandia faceva parte della Svezia e l’Islanda della Danimarca e della Norvegia.

Arrivo e alloggio in Scandinavia

La prima cosa importante per chiunque arrivi in Scandinavia è la ricerca di un appartamento con buone strutture. Il fenomeno dei senzatetto è molto raro in Scandinavia. Semmai, le estreme variazioni di temperatura, da molto fredde a molto calde a seconda della stagione, non possono permettere di rimanere senza casa.

Sebbene in Svezia, Danimarca e Norvegia esistano diverse società che offrono la casa, è fondamentale prendere le misure preliminari per accedere a tali alloggi. Un immigrato in Scandinavia che non dispone di un alloggio organizzato in precedenza deve contattare la società di alloggio e chiedere le case disponibili.

Il presupposto è che chi cerca un alloggio ha già un numero di RCP. Le procedure di registrazione variano a seconda della cittadinanza. Il semplice possesso di un documento scritto che attesti il permesso di soggiorno in Scandinavia non è sufficiente per iniziare a beneficiare del sistema sociale.

Avere un indirizzo/residenza registrato è molto importante, poiché tutte le vostre mail postali saranno portate lì. La carta di soggiorno, la tessera sanitaria e altri documenti fondamentali saranno spediti al vostro indirizzo.

Ciascuno dei Paesi scandinavi ha i propri requisiti per accedere ai diversi servizi sociali. È necessario verificare attentamente i requisiti relativi all’assistenza sanitaria, all’assistenza all’infanzia, agli obblighi fiscali, ecc. Sebbene ciascuno dei Paesi scandinavi condivida diversi ideali, è importante considerare ciascuno di essi separatamente per coglierne ampiamente gli aspetti critici.

Danimarca

La vita in Danimarca può essere molto eccitante quando si sa cosa fare e quando farlo. Prendetevi del tempo per conoscere le reti di sicurezza e i sistemi di supporto sociale disponibili. Per questo motivo cerchiamo di fornire agli espatriati una guida passo passo sulla Danimarca.

L’informazione di base che si deve conoscere non appena si entra in Danimarca è il servizio di mobilità. Appena atterrati all’aeroporto di ingresso in Danimarca, i sistemi di mobilità entrano in funzione.

Un’altra cosa importante da sapere è come ottenere la Registrazione Anagrafica Civile (RCP), l’alloggio, la cucina, l’assistenza sanitaria, il lavoro, gli obblighi fiscali, il sistema educativo, il sistema politico e come trasferire denaro da e verso la Danimarca, l’unificazione familiare bancaria e il rinnovo dei documenti di residenza.

Scandinavia – una lunga introduzione
Una veduta aerea della città di Copenaghen, Danimarca

Sistemi di trasporto pubblico in Danimarca

Una volta arrivati al porto di ingresso in Danimarca, potete assicurarvi di prendere il mezzo di trasporto pubblico più immediato. Gli autobus, i taxi e i treni hanno orari molto specifici e ben studiati per adattarsi ai piani di viaggio tipici.

L’intero sistema di viaggio è digitalizzato e ben programmato per raggiungere l’efficienza. I pagamenti in contanti e con carta sono accettati da tutti i mezzi di trasporto. Le stazioni degli autobus e dei treni sono chiaramente denominate e segnalate, il che rende facile capire quando si è a destinazione.

Scandinavia – una lunga introduzione
Camion elettrificati, Danimarca

All’arrivo in Danimarca, la cosa successiva è contattare la società di alloggio. Registrando che avete bisogno di un alloggio, la società immobiliare controllerà per voi le case libere. A volte il processo che porta all’occupazione di una casa può essere molto lungo.

Tuttavia, se qualcuno è fortunato, può essere fatto rapidamente. Al momento di verificare l’alloggio, dovete già avere un’idea di quale città dovrebbe essere, dei prezzi e dell’accessibilità. È importante essere sempre molto sicuri del Comune preferito.

La rianimazione cardiopolmonare in Danimarca

Dopo essere entrati in Danimarca con il permesso rilasciato dal consolato danese nel vostro Paese, la cosa successiva è la regolarizzazione del soggiorno. Questo significa recarsi presso gli uffici comunali e registrarsi per ottenere il numero CPR.

Il numero di CPR viene fornito immediatamente al momento della registrazione, ma ci vogliono fino a 4 giorni per ottenere la carta di soggiorno spedita all’indirizzo dell’espatriato. Prima di ottenere il numero di iscrizione all’anagrafe, bisogna aver già preso accordi sull’indirizzo a cui inviare la carta di soggiorno e la tessera sanitaria, nota anche come tessera gialla.

L’indirizzo a cui inviare i documenti può essere quello di un amico, di un alloggio prestabilito, di una casa già affittata, di una residenza di parenti o di qualsiasi altro che sia sicuro e conventuale per loro. Il CPR è dotato di un Nem ID, simile a una password.

Ogni volta che si deve ricorrere alla rianimazione cardiopolmonare, si deve avere anche l’ID Nem. Il Nem ID fornito dal Comune in collaborazione con SIRI è un documento con dei codici. Tuttavia, è possibile scaricare l’applicazione Nem ID dal Play Store di Google. Tuttavia, è sempre importante conservare correttamente il Nem ID cartaceo anche se si utilizza la versione scaricata.

Alloggi in Danimarca

Con un permesso di soggiorno, si possono facilmente contattare le società di edilizia abitativa in Danimarca, fare domanda di locazione e attendere una risposta. Ciò significa che un potenziale inquilino può avere bisogno di una sistemazione temporanea da parte di un amico, un parente o una pensione in attesa dell’elaborazione della domanda di alloggio.

L’alternativa a breve termine può essere la sistemazione in camere d’albergo, che possono essere molto costose. È importante che l’espatriato conosca i termini e le condizioni di locazione tipici per poter fare scelte consapevoli.

Alcuni inquilini esistenti possono decidere di subaffittare i loro appartamenti se sono sufficientemente spaziosi. Questi subaffitti sono spesso più convenienti dell’affitto di un’intera casa. Tuttavia, le strutture come la cucina, la lavanderia e i servizi igienici sono in comune.

Il costo delle abitazioni varia da città a città e dal tipo di appartamento che si decide di affittare. Alcune case sono sempre completamente arredate, mentre per altre è necessario acquistare tutti gli articoli per la casa.

Lavorare in Danimarca

Se l’ex-patriota non ha un impiego prestabilito, il centro per l’impiego può aiutarlo a trovare un lavoro da svolgere. Tuttavia, è fondamentale che le persone con permesso di soggiorno limitato lavorino solo per le ore settimanali consentite dal permesso. La violazione dei termini e delle condizioni del permesso può comportare la sua cancellazione.

Quando il permesso di soggiorno viene annullato per qualsiasi motivo, l’espatriato cessa automaticamente di essere considerato un immigrato legale. Imperativamente, la cancellazione della residenza significa che si deve tornare nel proprio Paese. Chiunque guadagni da qualsiasi tipo di lavoro deve documentarlo all’Autorità fiscale danese.

Inoltre, in Danimarca esistono diverse istituzioni che forniscono agli espatriati servizi di trasferimento senza soluzione di continuità, informazioni rilevanti per il loro soggiorno e persino la ricerca di un impiego.

Lingua e cultura in Danimarca

Nonostante la Danimarca sia una società multietnica con molte lingue, un espatriato deve iscriversi a una scuola di lingua (sprog). Un buon livello di conoscenza della lingua danese facilita l’accesso a migliori opportunità di lavoro. Inoltre, la competenza in danese facilita gli amici nel processo di fare nuove amicizie e anche di seguire altri corsi tenuti in Danimarca.

I danesi amano la loro cultura, in particolare la lingua. Quindi, una volta che si rendono conto della vostra capacità di parlare danese, conquistate automaticamente la loro fiducia. Saper parlare il danese rende la vita molto comoda, perché è la lingua principale di comunicazione in quasi tutti gli spazi pubblici. L’apprendimento del danese come esperto può essere gratuito o a pagamento, a seconda della politica governativa prevalente.

Educazione dei bambini in Danimarca

Per un espatriato con bambini, è importante verificare la disponibilità di asili nido o scuole materne. La Danimarca ha sicuramente uno dei sistemi educativi più avanzati al mondo, con una grande priorità all’accessibilità. Il sistema educativo danese, così solido, mira a garantire che i bambini raggiungano uno sviluppo olistico.

In Danimarca, infatti, i diritti dei bambini sono tenuti in grande considerazione e diverse agenzie statali possono sottrarre un bambino ai genitori se confermano che questi non sono in grado di offrire le cure necessarie. È plausibile che i bambini che studiano negli istituti di istruzione danesi ricevano le conoscenze corrette che possono applicare in diverse parti del mondo.

Con un’istruzione danese, si è certi che il bambino raggiungerà un’elevata competenza e salirà di grado nell’ambiente di lavoro.

Istruzione superiore in Danimarca

Presentare una domanda di studio in Danimarca può sembrare molto laborioso, con vari documenti richiesti a sostegno dell’ammissibilità. Tuttavia, se si seguono con attenzione tutti i dettagli forniti dal portale danese per l’ammissione all’università, si può essere certi di trovare molto facile accedere a tutto in tempo utile.

In particolare, i Paesi scandinavi, di cui la Danimarca fa parte, hanno introdotto una tassa non rimborsabile per la richiesta di studio. Le tasse di iscrizione variano da un’università all’altra. Ad esempio, a partire da ottobre 2017, l’Università di Copenaghen addebita una tassa di iscrizione di 750 DKK (100 EUR), quando si fa domanda per uno o più programmi di laurea magistrale nello stesso ciclo di candidatura a cittadini provenienti da paesi non appartenenti all’UE/SEE o alla Svizzera.

Requisiti per l’istruzione superiore in Danimarca

È interessante notare che, a differenza di altri Paesi, come gli Stati Uniti, che richiedono agli espatriati di dimostrare di potersi mantenere da soli durante gli studi, la Danimarca richiede agli studenti solo il pagamento delle tasse del primo semestre, che sono una prova sufficiente della possibilità di mantenersi come studente nel Paese.

In alternativa, un espatriato che intenda recarsi in Danimarca può fare domanda per le borse di studio offerte da varie istituzioni del Paese, tra cui il Ministero danese dell’istruzione superiore attraverso la rispettiva università e altre.

Le borse di studio possono essere parziali o complete. In caso di offerta di una borsa di studio parziale, lo studente deve sostenere una parte delle tasse universitarie e le spese di soggiorno e di viaggio. Con una borsa di studio completa, invece, lo studente è esonerato dal pagamento delle tasse universitarie e riceve uno stipendio mensile di 6.500 DKK per far fronte ad altre spese, tra cui il pagamento dell’affitto, del cibo e dei viaggi interni.

Sistema giuridico danese

Nonostante il sistema legale danese sia concepito per tutelare i diritti di tutti, compresi gli espatriati, è probabile che ci si possa scontrare con le autorità governative, ad esempio per il mancato rinnovo dei documenti di residenza, per la confisca dei figli, per il ritardo nella rimessa delle fatture, come l’affitto della casa, per i debiti non pagati e molto altro ancora.

Alcuni casi possono addirittura aggravarsi al punto da consigliare l’espulsione. Comprensibilmente, le intricate questioni legali sono spesso al di là delle capacità di un individuo, da cui la necessità di rivolgersi a un buon avvocato che aiuti a risolvere il caso. Si deve essere certi di ottenere il miglior avvocato con le migliori credenziali per il problema specifico.

Svezia

La Svezia è una monarchia costituzionale con un primo ministro e un monarca. Il sistema ha garantito una stabilità politica che permette ai cittadini e agli espatriati di prosperare in vari campi. Secondo il World Happiness Report 2019, la Svezia è tra i primi dieci Paesi più felici al mondo, il che significa che il benessere sociale di tutti è adeguatamente soddisfatto.

Scandinavia – una lunga introduzione
Un insediamento sull’acqua in Svezia

Numero di identità personale svedese

Come in qualsiasi altro Paese scandinavo, ottenere un numero di identità personale svedese, chiamato anche numero personale una volta arrivati in Svezia, è un passo fondamentale e una porta d’accesso a un’esperienza completa dei servizi pubblici che il Paese ha in serbo. In pratica, consente a un individuo di effettuare operazioni quotidiane, tra cui l’apertura di un conto bancario o di qualsiasi forma di abbonamento, come quello telefonico o di mobilità.

Alloggi in Svezia

Un altro passo fondamentale è quello di ottenere un alloggio adeguato che garantisca sicurezza e privacy. Molte aziende in Svezia si sono perfezionate nel fornire un grande valore agli abitanti, servendo allo stesso tempo i rispettivi comuni e offrendo un buon alloggio per tutti.

In genere, le società immobiliari offrono un’ampia gamma di alloggi che soddisfano le esigenze di tutti, senza alcuna forma di discriminazione per reddito, provenienza, età e situazione familiare.

L’acquisto di una casa in Svezia è molto competitivo e i prezzi degli affitti sono relativamente più alti rispetto alla maggior parte dei Paesi europei. In media, un affitto mensile in Svezia per un appartamento con una camera da letto può raggiungere le 12.000 corone svedesi. Questo significa che bisogna essere molto vigili per trovare un posto che sia più accessibile, dato che il costo medio dell’affitto può arrivare al 30% dello stipendio di ogni residente.

Lavorare in Svezia

Per un espatriato che non ha un’occupazione pronta, è necessario cercare una qualche forma di lavoro che è l’unico modo per far fronte al costo della vita nel Paese. In Svezia non ci si può permettere di rimanere senza lavoro, poiché il costo della vita è relativamente più alto rispetto agli altri Paesi scandinavi.

Siti di lavoro svedesi e supporto governativo

Esistono vari siti di lavoro svedesi che si possono consultare per ottenere un impiego, a condizione di presentare i documenti richiesti che dimostrino che si è autorizzati a lavorare. Successivamente, è necessario iscriversi all’Agenzia svedese per le assicurazioni sociali, che fornisce assistenza per le prestazioni sanitarie di base, le prestazioni parentali, gli assegni familiari, la copertura dell’invalidità e altri pagamenti assicurativi.

Anche in questo caso, vivere in Svezia e percepire qualsiasi forma di reddito comporta obblighi fiscali che devono essere dichiarati attraverso la registrazione presso lo Skatteverket. Lo Skatterverket è l’autorità fiscale svedese che rilascia alle persone registrate la carta d’identità necessaria per aprire un conto bancario in Svezia. In particolare, senza un conto bancario non è possibile effettuare la maggior parte, se non tutte, le transazioni di denaro.

Lingua e cultura in Svezia

Come tutti i Paesi scandinavi, anche la Svezia è multietnica e si parlano diverse lingue, ma la lingua svedese è al primo posto nella maggior parte delle interazioni. Pertanto, è necessario imparare lo svedese come mezzo per integrarsi con successo e facilitare la vita quotidiana.

Per un individuo che ha competenze in inglese, è possibile vivere comodamente con gli svedesi, che sono al secondo posto nella classifica di chi parla l’inglese come seconda lingua. Ciononostante, la conoscenza dello svedese è un’importante indicazione di piena integrazione e una possibile considerazione al momento della determinazione di un soggiorno speciale, come la richiesta di residenza permanente per gli ex-patria dell’Unione Europea.

Istruzione superiore in Svezia

Oltre alle procedure da seguire per un’integrazione riuscita, chi vuole studiare nelle università svedesi ha bisogno di informazioni complete sul sistema di istruzione superiore.

La Svezia vanta alcune delle migliori università del mondo, che offrono corsi di laurea di alto livello come informatica, ingegneria, economia, medicina, sociologia, economia e relazioni internazionali. È sufficiente collegarsi al sito

È interessante notare che gli studenti stranieri possono accedere facilmente alle informazioni di tutte le facoltà, dato che un gran numero di corsi e programmi universitari sono tenuti in inglese.

Norvegia

La Norvegia ha una ricca storia che può essere fatta risalire all’epoca dei Vichinghi. In effetti, la Norvegia è anche chiamata popolarmente la terra dei Vichinghi, una storia che vale la pena di leggere per chiunque sia interessato a conoscere il Paese.

Fatti divertenti sulla Norvegia

Oltre al suo paesaggio unico e affascinante, dominato da colline, fiumi e magnifici porti marittimi, la Norvegia accoglie espatriati da ogni parte del mondo. Nonostante l’ospitalità dei norvegesi, è importante che un espatriato sappia cosa ci si aspetta da lui una volta arrivato nel vasto Paese.

Scandinavia – una lunga introduzione
Il lussureggiante paesaggio ondulato della Norvegia

Le aspettative degli espatriati che si trasferiscono in Norvegia si dividono in tre categorie: cittadini nordici, cittadini UE/SEE e resto del mondo. È importante conoscere ciascuna di queste categorie e i rispettivi requisiti per garantire un soggiorno rilassato e soddisfacente in Norvegia.

Alloggi in Norvegia

Per gli immigrati in Norvegia, una necessità è quella di ottenere un alloggio adeguato una volta arrivati nel Paese. Gli alloggi in Norvegia variano e si può scegliere di affittare case unifamiliari, case bifamiliari, appartamenti e molto altro. Data la necessità di base di un alloggio, è importante metterlo al primo posto nella lista delle cose da fare una volta arrivati in Norvegia. Di conseguenza, è necessario conoscere il processo e le regole del noleggio.

Fondamentalmente, è necessario disporre dell’affitto e del deposito della casa e di documenti validi che dimostrino l’autorizzazione a risiedere in Norvegia. Con un’abitazione ben selezionata, si può essere certi di ottenere diversi servizi, come sistemi di riscaldamento della casa, fornitura di acqua e spazi ben progettati per soddisfare le esigenze individuali.

Stagioni in Norvegia

Essendo nella zona artica, la Norvegia è più fredda della maggior parte dei Paesi scandinavi, quindi sistemi di riscaldamento funzionali ed edifici ben isolati sono una priorità fondamentale quando si affitta una casa.

La Norvegia è molto espansiva, da Rossøya (Isola di Ross) nel punto più settentrionale a Pysen in Manda a sud. Questa distanza e il clima relativamente freddo del Paese richiedono un sistema di mobilità ben funzionante.

In particolare, a volte la temperatura sulla Norvegia scende fino a meno 42 gradi Celsius in inverno. Ciononostante, la gente si è abituata a questa situazione e spesso dice che in Norvegia “non c’è cattivo tempo, ma solo abbigliamento inadeguato”.

Trasporto in Norvegia

Il trasporto pubblico è ben organizzato con una rete di autobus, traghetti, treni e aerei. In Norvegia operano diverse compagnie di trasporto su varie tratte. Alcune di queste aziende di mobilità sono specializzate nel trasporto locale, mentre altre percorrono le lunghe distanze.

Se non si è interessati a utilizzare i mezzi di trasporto pubblici, è anche possibile acquistare un’auto. Una volta in possesso di un’auto, è necessario ottenere le corrette istruzioni di guida e la certificazione per poter viaggiare senza problemi sulle reti stradali quasi prive di traffico della Norvegia. Come prevedibile, un individuo può preferire l’uso dell’auto privata ai mezzi pubblici.

Lavorare in Norvegia

Il mercato del lavoro norvegese è liberale nei confronti degli espatriati, soprattutto se qualificati in vari settori. Recenti indagini hanno dimostrato che la maggior parte delle aziende norvegesi soffre di carenza di competenze. Questa situazione ha creato una domanda per chiunque fosse interessato a esplorare il mercato del lavoro in quel paese.

Scala salariale in Norvegia

Gli stipendi in Norvegia sono soddisfacenti e tutti guadagnano almeno un salario di sussistenza. Grazie a questo ambiente di lavoro favorevole, la Terra dei Vichinghi, come viene spesso chiamata la Norvegia, è una destinazione attraente per un espatriato. Ha sistemi che garantiscono un sano equilibrio tra vita e lavoro, assistenza all’infanzia, istruzione, parità di diritti e giustizia sociale.

Vita lavorativa in Norvegia

Le giornate lavorative normali in Norvegia sono di quaranta ore settimanali e nove ore giornaliere. In qualità di espatriato con qualifiche straniere ma intenzionato a lavorare in Norvegia, è importante contattare Se avete bisogno che le vostre qualifiche siano riconosciute in Norvegia, come ad esempio i certificati e i diplomi di istruzione e formazione professionale stranieri, contattate l’Ufficio per il riconoscimento delle qualifiche. Agenzia norvegese per l’assicurazione della qualità nell’istruzione che riconosce o approva tali certificazioni.

Con un curriculum vitae correttamente formattato e conforme al layout norvegese, inviate le candidature a qualsiasi istituzione interessata. Nella maggior parte dei casi, i datori di lavoro risponderanno senza alcuna forma di discriminazione. La competenza e la base di abilità dimostrate sono fondamentali nei processi di assunzione in Norvegia.

Studiare in Norvegia

Come in qualsiasi altro Paese, fare domanda per studiare in Norvegia può essere burocratico a causa degli intricati dettagli richiesti agli studenti, soprattutto a quelli provenienti da Paesi non appartenenti al SEE e all’UE. Ciononostante, si può essere certi di ricevere un’istruzione di qualità da queste università, che può aumentare le proprie competenze e il proprio profilo nella carriera successiva.

Costo dell’istruzione superiore in Norvegia

Completare l’istruzione universitaria e ottenere un certificato critico è spesso un’impresa costosa, ma in Norvegia l’istruzione è completamente gratuita per tutti, compresi gli studenti internazionali.

Di norma, le università norvegesi e i college universitari statali non applicano tasse di iscrizione agli studenti internazionali. Questa singolare mossa del governo norvegese mira a garantire a tutti l’accesso a un’istruzione di qualità.

Studente internazionale in Norvegia

Tuttavia, uno studente internazionale che intende studiare in Norvegia deve essere molto sensibile al fatto che nulla è sempre esclusivamente gratuito. Sebbene in Norvegia non si paghino tasse universitarie, i costi di mantenimento sono elevati, per cui è fondamentale un finanziamento adeguato per far fronte ad altre spese come alloggio, cibo, viaggi e abbigliamento.

Comuni in Norvegia

I Comuni (Kommuner) in Norvegia sono i livelli più bassi di governance che si occupano di tutte le forme di fornitura di servizi di base. Alcuni di questi servizi includono l’assistenza all’infanzia, l’istruzione primaria, la disoccupazione e altri servizi sociali, la gestione dei rifiuti e lo sviluppo economico.

A causa della criticità dei comuni nel sistema sociale norvegese, chiunque si trasferisca nel Paese deve registrarsi entro otto giorni e ottenere un numero D. Solo dopo la registrazione, i comuni sono obbligati a fornire all’espatriato i servizi sociali necessari come qualsiasi altro residente. Il numero D è chiamato anche numero personale (Personnummer), che si avvicina al numero di identificazione personale o al numero di previdenza sociale.

Il Personnummer si ottiene attraverso una registrazione formale da parte dell’ufficio fiscale locale. In realtà, si potrebbe dire che il numero personale dà all’espatriato un ingresso effettivo nella società norvegese. Una persona fisica deve presentarsi personalmente all’ufficio delle imposte locale e registrarsi come residente in Norvegia.

Dopo la registrazione, l’ufficio rilascia al residente un numero personale che può impiegare da dieci giorni a quattro settimane per arrivare all’indirizzo registrato della persona. Il numero personale è richiesto praticamente in ogni luogo, tra cui l’apertura di un conto bancario, le rimesse fiscali, l’accesso ai servizi sanitari pubblici, l’acquisto di internet e molto altro ancora.