Cognomi norvegesi

This post is also available in: Inglese Norvegese Bokmål Danese Finlandese Svedese Estone Lettone Lituano Arabo Cinese semplificato Francese Tedesco Giapponese Polacco Russo Spagnolo Ungherese Ucraino Olandese

I cognomi norvegesi sono un modo incredibile per conoscere la grande cultura di questo popolo. Per una persona nuova, il nome dei norvegesi può semplicemente passare per un’identificazione individuale, ma per gli abitanti del luogo ha qualcosa di più. Il cognome norvegese è una fonte di identità familiare. Con il cognome si può risalire alle generazioni precedenti.

Per chi è interessato a conoscere e comprendere la progressione dei cognomi norvegesi, è un’interessante porta d’accesso alla loro cultura. I cognomi non sono solo un’etichetta personale e possono essere utilizzati per risalire alla propria generazione.

Breve storia dei cognomi norvegesi

I cognomi dei norvegesi, così come sono oggi, hanno subito degli aggiustamenti in passato. Ogni adattamento è stato fatto con l’unico intento di stabilire i cognomi come fonte di identità familiare. Ad esempio, negli anni precedenti al 1923, la tendenza comune per la maggior parte dei cognomi in Norvegia terminava in -son, -sen, -dotter, o -datter. Questi nomi indicavano un figlio di o una figlia di.

Per garantire la coerenza dei nomi, la politica del governo norvegese prevedeva che le persone scegliessero cognomi che potessero essere tramandati. In risposta a questo requisito, alcune famiglie scelsero di continuare a portare il cognome del padre, mentre altre scelsero di assumere i nomi dei luoghi o delle fattorie. Inizialmente, le fonti dei nomi delle famiglie norvegesi comprendevano nomi di fattorie, toponimi e nomi di luoghi. Con le nuove leggi, le famiglie potevano passare il cognome da una generazione all’altra.

Oggi, chiunque abbia interesse per la Scandinavia e in particolare per la Norvegia può chiedersi quali siano i loro cognomi distinti. In precedenza, i nomi di famiglia avevano storie interessanti nel mondo dell’etimologia. I cognomi norvegesi comportano nomi di caratteristiche geografiche del paesaggio, luoghi e altri come i nomi diretti dei padri. .

I nomi norvegesi indicano una direzione ereditaria generazionale

Fonti dei cognomi norvegesi

Come nelle altre parti della Scandinavia, anche i cognomi norvegesi sono unici. I cognomi neifiordi della Norvegia non sono gli stessi del Regno Unito e degli Stati Uniti d’America. I principali tipi di cognome sono:

1. Cognomi toponomastici norvegesi:

I cognomi toponimici norvegesi derivano da località e luoghi geografici. Tali nomi sono anche artistici o ornamentali.

2: Cognomi patronimici norvegesi

Sono i nomi trasmessi dal padre di famiglia agli altri.

3. Cognomi professionali norvegesi

I cognomi professionali dei norvegesi derivano dal lavoro comune o migliore che l’antenato svolgeva. Da questo nome, le generazioni possono farsi un’idea di cosa facevano i loro antenati per vivere.

In passato, i nomi norvegesi erano composti da tre parti, tra cui un indirizzo, il patronimico e il nome. Con la modernizzazione, tutto cambiò, compreso il processo di assegnazione dei cognomi, e ora i norvegesi dovevano fissare i loro nomi di famiglia.

Cognomi norvegesi comuni

  • Hansen: È un fenomeno diffuso in tutta la Norvegia e si è imposto all’attenzione di tutto il mondo. Significa figlio di Hans, un’indicazione dei nomi norvegesi. Sebbene esistano varianti ortografiche, come Hanssen, è uno dei cognomi più comuni in Norvegia.
  • Johansen: significa figlio di Johan. Era usato come alternativa a Giovanni e aveva varietà come Johannes.
  • Aaby: Il nome si ispira principalmente a due parole, “a” e “byr”. ‘a’ significa fiume, mentre ‘byr’ significa fattoria.
  • Aaberg: Significa sulla collina che si trova vicino al fiume e indica un individuo che vive vicino al fiume.
  • Aadland: il nome deriva dal norreno antico, “Árland”, che significa terra situata lungo il fiume.
  • Aamodt: il nome combina “incontro” e “fiumi”; significa un luogo dove due fiumi si incontrano.
  • Aarhus: È un nome abitudinario che deriva dal norreno antico e significa fiume e cascina o casa.
  • Arud: è un cognome norvegese composto da  “å”, che significa fiume o torrente, mentre “rud” significa radura.
  • Aun: La parola “aun” significa terreno incolto, una fattoria in Norvegia.
  • Bang: è uno dei nomi norvegesi più famosi ed è conosciuto da chi abita in cima a una collina, su un terreno terrazzato o in un’azienda.
  • Balke: il nome deriva dal nome norreno “balk”, che significa trave.
  • Barness: è un nome di famiglia composto da “Baldrekr” e “nes”, nomi di origine norrena che significano promontorio o punto.
  • Berg: il nome è usato principalmente per le persone che vivono sulle montagne di una regione.
  • Becken: Rispetto agli altri, questo cognome è interessante perché deriva da “Bec”, una parola inglese “Bekke”, che significa ruscello.
  • Beito: il nome della famiglia deriva dal nome di un fiume che si trova al freddo o al pascolo.
  • Borger: è un nome d’uso per un individuo che vive vicino a una fortificazione o a una collina.
  • Calland: è il nome di una fattoria, “Kalland”, che significa terra dei vitelli.
  • Dahl: il nome deriva da “Dalr”, una parola del Vecchio Nord che significa valle.
  • Dahlem: è una combinazione di due parole dell’Antico Norreno, “dalr” e “heim”, che significano rispettivamente valle e cavallo.
  • Dammen: in Norvegia, una diga significa uno stagno, e il nome potrebbe derivare anche da una località chiamata Drammen, che si trova nella Norvegia sudorientale.
  • Dokken: deriva da “Dokk”, una parola del vecchio norreno che significa depressione o cavità.
  • Dybdahl: In Norvegia significa qualcuno che vive nella valle profonda.
  • Dullum: è il plurale di “dalr”, nome di origine norrena che significa valle.
  • Ege: Deriva dall’antico termine norreno “eiki”, che significa querceto, e indica anche la parte superiore dei villaggi norvegesi del sud.
  • Eggum: È il plurale della parola uovo in Norvegia. 
  • Eiken: significa quercia e deriva dalla parola “eik”.
  • Elden: deriva dalla parola che significa fiamma o fuoco.
  • Elstad: il nome è una combinazione di “Eilifr”, che è un nome personale, e di “stadr”, che significa cascina.
  • Enberg: il nome deriva da due parole norrene, “Einir” e “berg”, che significano rispettivamente ginepro e collina.
  • Fadness: È una combinazione di due nomi, “ferga” e “nes”, che significano rispettivamente traghetto e promontorio.
  • Falla: Deriva dalla parola caduta in riferimento all’abbattimento di un albero o al sito di una frana.
  • Falstad: il primo elemento è sconosciuto mentre il secondo, stad, significa abitazione.
  • Fehn: il nome deriva dalla parola Favin che significa prato.
  • Flaa: È un nome di famiglia per le famiglie che vivevano nelle fattorie a terrazza.
  • Gaarder: Derivadalla parola “gard”, che significa fattoria e altri luoghi situati in Norvegia.
  • Gill: Il nome significa burrone
  • Grambo: il nome significa cascina.
  • Granberg: Il nome deriva dai nomi norreni “gran” e “berg”, che significano rispettivamente abete rosso e montagna.
  • Grande: Il nome significa dorso di sabbia.
  • Hagen: Significa religione protetta
  • Sala: Il nome viene adottato per gli individui che lavoravano in una casa, un maniero o una sala di un nobile non illuminato.
  • Hove: Deriva da un nome norvegese che indica il luogo di culto.
  • Corno: rappresenta le famiglie che scolpivano diversi oggetti da un corno.
  • Ihle: deriva dalla parola “ila”, che significa pozzo o sorgente.
  • Isola: È una combinazione di due parole norvegesi, “is” e “land”, che significano rispettivamente ghiaccio o acqua e terra.
  • Jahr: è un antico nome norvegese, “jaorr”, che significa bordo o orlo.
  • Kjos: Significa una valle stretta.
  • Klepp: Significa o bluff o scogliera.
  • Kvam: Punta verso le piccole valli della nazione.
  • Lund: È un nome popolare che significa alberi.
  • Landvik: Per i norvegesi è una città e significa insenatura di terra.
  • Manager: È il nome di un luogo ed è composto da due nomi del vecchio norreno, “mar” e “angr”, che significano rispettivamente gabbiano e insenatura.
  • Malmin: è legato alle cascine norvegesi.
  • Morken: Significa legno.
  • Naas: in Norvegia significa naso.
  • Nerby: Significa le aree agricole basse.
  • Ness: Per i norvegesi, il nome significa promontorio e descrive un individuo che vive in un promontorio o in un promontorio.
  • Odden: Il nome significa promontorio.
  • Okland: Il nome rappresenta i norvegesi di Aukland o Okland.
  • Ottum: il nome deriva dal fiume Otta che significa spaventare.
  • Polline: il nome significa piccola baia o stagno e deriva dalla parola “pollr”.
  • Rannum: è un nome abitudinario che significa orlo o naso.
  • Rike: Significa la regola.
  • Rosedahl: È il nome che sta alla base della questione dello sgombero delle valli.
  • Selland: La parola deriva dal nome norvegese “selja”, che significa salice e land che significa terra.
  • Stien: in Norvegia, il nome significa sentiero della fattoria.
  • Solberg: Si riferisce al nome di un luogo e le due parole “sol” e “berg” significano sole e montagna.
  • Sund: Deriva dalla parola “sund”, che significa stretto.
  • Tanck: Il nome significa spirito buono.
  • Tande: Significa dente e, d’altra parte, si riferisce agli allevamenti della Norvegia.
  • Tenold: significa recinto in una piccola collina.
  • Ulberg: Il nome è una combinazione di due parole, “ulfr” e “berg”, che significano rispettivamente lupo e montagna.
  • Ure: Il nome indica i prati del pendio roccioso.
  • Valen: Significa acque poco profonde.
  • Wahl: è il nome delle cascine norvegesi.